Lotta all’evasione? Un aiuto grazie ad internet!

Uno scontrino fiscale su un bancone di un bar

Quante volte vi sarà capitato di entrare in un bar, ordinare un caffè, pagare e…non ricevere nessuno scontrino. Beh, questo fenomeno si chiama evasione fiscale, e di scene come questa, in Italia, ce ne sono un’infinità ogni giorno.
Il progetto tassa.li nasce con l’intento di aiutare le forze dell’ordine (in particolare la Guardia di Finanza) nelle loro operazioni di lotta all’evasione.

La legge Italiana spiega in modo esplicito che:

L’emissione dello scontrino o della ricevuta fiscale a fronte dell’incasso di un pagamento per la cessione di beni o la prestazione di servizi è parte degli obblighi fiscali dei commercianti e di chi fornisce servizi al pubblico.

Tutti, però, sappiamo bene che spesso alcuni commercianti poco onesti, vengono meno a questo obbligo, vìolando di fatto la legge.
E’ importante sapere che una volta emesso lo scontrino, il venditore non potrà più nascondere al Fisco la transazione in questione, e di conseguenza sarà costretto a pagare le tasse che gli spettano!
Al contrario, nel caso in cui non venga rilasciato lo scontrino e non ci sia un controllo specifico da parte della finanza, il commerciante può evitare di dichiarare tale guadagno e di conseguenza non pagare le imposte su di esso.

Gli sviluppatori di tassa.li hanno pensato che era possibile sfruttare la collaborazione della gente onesta per aiutare le forze dell’ordine nel loro lavoro e col fine di sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema.
Infatti, grazie a questo progetto è possibile fare una segnalazione sul sito ogni volta che si incorre in un episodio di evasione fiscale.

cartina

Uno screenshoot della mappa con le segnalazioni

Il tutto si basa (un po’ come prezzibenzina.it, di cui abbiamo parlato in un articolo precedente) su sistema di segnalazione completamente in mano a degli utenti volontari. Chiunque può andare sul sito e aggiungere sulla mappa online un “segnaposto” che corrisponde alla posizione approssimata dell’esercizio commerciale che ha evaso le tasse non rilasciando lo scontrino fiscale.
Insieme alla posizione, viene richiesta la data, la somma non dichiarata e che tipo di attività si sta segnalando (bar, ristorante, negozio, servizi, etc…)

Guardia di Finanza - Some right reserved

Stemma della Guardia di Finanza

A questo punto viene passata la palla alla Guardia di Finanza che può decidere, per esempio, di effettuare un numero maggiore di controlli nelle zone che presentano una forte concentrazione di segnalazioni, oppure dove sono riportate grosse somme di denaro.

Infatti, i dati forniti, godono di una buona affidabilità proprio perchè sono riportati sulla mappa ogni giorno da quasi 50 mila utenti; e sino ad oggi sono stati segnalati più di 13 milioni di euro grazie agli 80 mila diversi casi di evasione riportati dai cittadini.

E’ possibile contribuire a questo utile progetto, proprio come prezzi benzina, in due modi; direttamente dal sito, compilando il modulo che viene proposto, oppure scaricando ed utilizzando le applicazioni per iPhone e Android.
Ovviamente nel secondo caso sarà più semplice fare la segnalazione in modo istantaneo grazie all’aiuto del GPS che si occuperà di rilevare in automatico la posizione in cui ci si trova (presumibilmente quella del negozio), riducendo ancor più il tempo dell’operazione.

Personalmente, leggendo anche questo articolo su TgCom24, sapere che l’evasione fiscale in Italia equivale quasi al 17% del Pil mi lascia abbastanza perplesso; in quanto penso che se tutti pagassero ciò che gli spetta, probabilmente pagheremmo tutti meno (o perlomeno ci sarebbero più fondi da investire, per esempio, in università e ricerca).
Sapere di poter contribuire insieme ad altre migliaia di persone con le mie segnalazioni per combattere questo fenomeno, mi fa pensare che forse non tutti, anche se spesso così sembra, pensino solamente a se stessi.

Annunci

4 thoughts on “Lotta all’evasione? Un aiuto grazie ad internet!

  1. Infine, non mi e’ chiarissimo perche` quando hai un paragrafo ti comporti cosi`:

    Prima frase Prima frasePrima frasePrima frasePrima frasePrima frasePrima frase
    Prima frasePrima frasePrima frasePrima frase.
    Seconda frase Seconda fraseSeconda fraseSeconda fraseSeconda fraseSeconda frase
    Seconda fraseSeconda fraseSeconda fraseSeconda frase.

    e non cosi`:

    Prima frase Prima frasePrima frasePrima frasePrima frasePrima frasePrima frase
    Prima frasePrima frasePrima frasePrima frase. Seconda frase Seconda fraseSeconda
    fraseSeconda fraseSeconda fraseSeconda frase Seconda fraseSeconda frase
    Seconda fraseSeconda frase.

    Bye!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...