Viral Breakdown – Il popolo di Twitter sceglie #Quinta4President

Meritocrazia! In Italia il sistema di valori è molto meno meritocratico di quello di altre società, come quella nord-americane e scandinave, molto più capaci di assicurarsi che la propria classe dirigente sia la migliore possibile. Tuttavia nel pieno della cosiddetta era dei tecnici si può forse sperare in una svolta epocale per il nostro paese.

Alcuni tweet con l’hashtag #Quinta4President

Nel frattempo una svolta epocale è quella messa in atto dal popolo della rete, ed in particolare da blogger ed utenti di Twitter. Da alcuni giorni, infatti, oltre 12mila navigatori hanno aderito alla campagna  Quintarelli 4 president sbocciata sul sito Firmiamo.it per promuovere la candidatura di Stefano Quintarelli a presidente dell’Agcom, l’Autorità Garante delle Comunicazioni.  Stefano Quintarelli (@quinta su Twitter) è un informatico, considerato uno dei pionieri nell’introduzione commerciale di internet in Italia: ha fondato nel 1994 il primo Internet Service Provider commerciale in Italia orientato al mercato professionale I.NET, presieduto associazioni per la sicurezza informatica e degli stessi fornitori di connettività, si è battuto per l’agenda digitale in Italia e per la neutralità della rete e dal 1 aprile 2011 è Direttore dell’Area Digital del Gruppo 24 ORE. Il Corriere della Sera lo ha inserito fra i 30 imprenditori più innovativi in Italia.

Secondo molti vedere Quintarelli all’Agcom sarebbe la dimostrazione che il merito, la preparazione e l’equilibrio valgono ancora qualche cosa nel nostro paese. Tra tweets e commenti risulta evidente come i promotori della campagna ritengano la sua nomina distante anni luce dalle solite pratiche partitocratiche a troppo spesso si è costretti ad assistere. Insomma, Quintarelli è non solo un indipendente vero, ma soprattutto una figura trasversalmente stimata. D’altronde quale persona migliore per trattare temi scottanti come la tutela del copyright online e la riassegnazione delle frequenze televisive all’indomani dell’annullamento del beauty contest?

Stefano Quintarelli (Licenza C.C. – capitaledigitale)

Il vero motore della petizione sono però stati i blog e soprattutto Twitter. L’hashtag #Quinta4President è diventato TT nel pomeriggio del 13 Maggio. Un contributo importante è stato dato anche dalle singole iniziative di nomi noti del web che hanno subito aderito e, tramite i social network, promosso la campagna.

Per riassumere la maratona virale che si è svolta sulla rete ecco un ottimo Storify a cura di Anna Masera (@annamasera).

Clicca sull’immagine per visualizzare lo Storify

Annunci

One thought on “Viral Breakdown – Il popolo di Twitter sceglie #Quinta4President

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...